No alle gabbie salariali che aumentano il divario tra lavoratori del nord e quelli del sud

“No alle gabbie salariali ovvero alla differenziazione dei salari per regioni, si tratterebbe di un ritorno al passato per i lavoratori e creerebbe ulteriori svantaggi per quelli del sud”. Confintesa Latina e il Segretario Generale Francesco Prudenzano respingono la proposta della Lega avanzata nel decreto sulle autonomie ritenendo che anche i salari dei pubblici dipendenti debbano essere una variante a seconda della regione in cui opera il lavoratore. “Una pratica antistorica e penalizzante soprattutto per i lavoratori delle regioni meridionali. Non si può attuare discriminazioni tra regione e regione. Non si capisce, poi, perché – conclude il sindacato – un impiegato pubblico del sud debba guadagnare meno di un suo collega del nord”.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...