Si investa sul welfare e non sulle armi

No a nuovi investimenti per gli armamenti militari. Confintesa Latina sposa in pieno la posizione del Segretario Generale Francesco Prudenzano che ha stigmatizzato la volontà del Governo di arrivare al 2% del Pil per la spesa militare.

Giusto aiutare il popolo Ucraino ma senza utilizzare le armi.

Si spende nel settore militare e si mettono da parte le esigenze degli italiani:

 “Quando si tratta di adeguare le pensioni minime al costo della vita o di trovare un centesimo in più per i pubblici dipendenti oppure sostenere l’economia delle famiglie per arginare gli aumenti indiscriminati di bollette e benzina, il Governo attua la politica del piatto che piange perché non si trovano le risorse finanziarie. Oggi i 13 miliardi da investire in armamenti sembrano usciti dal cilindro di un mago”.

Soldi che possono essere utilizzati per aiuti umanitari al popolo Ucraino e per migliorare il Welfare Italiano.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...