Arrivano i Navigator ma occorre la riforma del sistema di collocamento italiano

E’ terminato non senza delusione il concorso relativo alla figura dei Navigator. Solo 36% di coloro che avevano presentato domanda hanno poi effettuato il test per la selezione alla Fiera di Roma. Tantissimi dunque i concorrenti persi per strada a causa, probabilmente, dei tanti misteri che ancora ruotano attorno al reddito di cittadinanza, ai compiti che dovranno essere svolti dai Navigator e agli accordi che molte regioni ancora non hanno sottoscritto con l’Anpal. Di fatto, sottolinea Confintesa Latina, andrebbe riformato l’intero sistema di collocamento italiano facendo funzionare al meglio i Centri per l’impiego favorendo l’incontro tra domanda e offerta. Un sistema che altrove funziona egregiamente ma non in Italia dove per creare lavoro occorrono nuove misure come l’abbassamento delle tasse e l’incentivazione fiscale alle imprese che assumono.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...